Bagnoli Stefano


Stefano Bagnoli

Figlio d’arte (papà e zio tra i pionieri del Jazz Tradizionale nell’ Italia dei primi anni ’50) con un’esperienza jazzistica consolidata da oltre trent’anni di attività, è da tempo legato artisticamente ai gruppi di Paolo Fresu, Franco
Ambrosetti, Paolo Jannacci, Paolino DallaPorta e Giovanni Mazzarino.
E’ leader, dal 2012, di un proprio trio (We Kids Trio) formato assieme a due giovani talenti siciliani Francesco Patti e Giuseppe Cucchiara.
Imponente la discografia che dal 1978 ad oggi lo vede affiancato a grandi artisti, sia attuali che storici, come Enzo Jannacci, Gianni Basso, Dino Piana, Renato Sellani, Franco Cerri, Paolo Tomelleri, Carlo Bagnoli, Mario Rusca,
Sante Palumbo, Francesco Cafiso, Umberto Petrin, Riccardo Arrighini, Fabrizio Bosso, Massimo Moriconi, Gianni Coscia, Enrico Rava, Bruno De Filippi, Michael Rosen, Mauro Negri, Andrea Dulbecco, Riccardo Fioravanti, Nello Toscano, Giuseppe Mirabella, Dino Rubino, Mattia Cicalini.
Importanti le collaborazioni d’oltreoceano con Clark Terry, Harry Sweet Edison, Buddy De Franco, Johnny Griffin, Cedar Walton, Bob Wilber, Kenny Davern, Miroslav Vitous, Benny Bailey, Jimmy Woode, Tom Harrell, Al Grey, Sir Roland Hanna, Lee Konitz, Ralph Sutton, Slide Hampton, Curtis Fuller, Bobby Watson, George Garzone, Bob Mintzer, Scott Hamilton, Peter Washington, Steve Grossman, Chuco Waldes, Chico Buarque, Sarah Jane Morris, Randy Brecker.
Da anni sostiene un notevole impegno didattico; docente in diversi Conservatori e Accademie musicali e autore di diversi metodi didattici, è soprannominato “Brushman” quale portabandiera delle spazzole in Italia.