Tondo Domenico


Domenico Tondo

domenico.tondo@conservatorio.piacenza.it

 

Inizia lo studio del pianoforte sotto la guida della professoressa Velia Gai Mennucci (allieva di un’allieva di Liszt) e fin da giovanissimo ha l’opportunità di lavorare nel Teatro d’Opera con grandi artisti e di conoscere a fondo e nelle tradizioni il repertorio operistico italiano rivestendo molti ruoli professionali: maestro sostituto, pianista di sala, direttore di palcoscenico, maestro suggeritore e maestro del coro ( dal 1983 al 1985 è fondatore e Maestro stabile del coro lirico A.C.A. del Festival Pucciniano di “Torre del Lago Puccini”).

In questi anni si dedica allo studio della Composizione “corso tradizionale” e in soli tre anni, pur frequentando contemporaneamente il corso di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Pisa, consegue il diploma  in “Musica Corale e Direzione di Coro” al Conservatorio G.Verdi di Milano e poi in “Composizione” al Conservatorio L.Cherubini di Firenze sotto la guida del Maestro Gaetano Giani Luporini.

Con questo “bagaglio” artistico e culturale inizia, nel 1981, lo studio della Direzione d’Orchestra al Conservatorio G.Verdi di Milano con il M° L.Rosada con il quale amplia e approfondisce soprattutto il repertorio operistico. Qui inizia anche lo studio del violino.

 Nel 1983, a Milano, debutta come Direttore d’Orchestra alla guida dell’orchestra Angelicum di Milano con Umberto Benedetti Michelangeli violino di Spalla.

Approfondisce poi lo studio e l’interpretazione del periodo classico-romantico con i Maestri Piero Bellugi (Firenze), Herbert von Karajan (Salisburgo).

Nel 1985 è primo classificato (con merito:“Miglior Direttore d’orchestra”) nella Competizione internazionale I.S.A.

Nel 1986 consegue  il “Diploma in Direzione d’Orchestra” al Conservatorio S.Cecilia di Roma col massimo dei voti.

Nel 1987 viene selezionato per il Master di Direzione d’orchestra tenuto  dal M° J.Kalmar (della “grande Scuola” del M° Hans Swarovski)  presso il Conservatorio di Stato di Vienna, , perfezionandosi nell’analisi e nella direzione del repertorio della “Scuola di Vienna” ottenendo il “Diploma con Merito in Direzione d’Orchestra”.

Nel 1999 vince il Concorso Nazionale di Stato per Esame e Titoli per la cattedra  di Esercitazioni Orchestrali nei Conservatori, distinguendosi col punteggio più alto nella graduatoria nazionale nelle prove di “Analisi” e di “Concertazione e Direzione”.

Ha diretto artisti di fama internazionale e Orchestre di Enti Stabili Italiani, Giapponesi, Statunitensi, Austriaci, Russi, interpretando un vasto repertorio lirico e sinfonico.

Dal 1990 si dedica alla preparazione dei giovani futuri professori d’orchestra insegnando Esercitazioni Orchestrali in vari Conservatori di Stato Italiani e dal 2004, al Conservatorio Statale di Musica di Mantova, gli viene affidata la direzione musicale del Laboratorio Teatro Musicale del Settecento intitolato al famoso “basso buffo” Enzo Dara con il quale lavora per la formazione professionale di giovani cantanti. Il tutto è finalizzato alla preparazione e all’esecuzione al Teatro Accademico Bibiena di Mantova delle opere più rappresentative di quel periodo.

Nel 2005 e 2006, sempre con Enzo Dara in veste di regista e con la collaborazione della “Fondazione Toscanini” di Parma, ha diretto il Don Pasquale e L’elisir d Amore di Donizetti al Teatro Sociale di Mantova. Attualmente è docente presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza.